Questo Forum usa i cookies tecnici solamente per immagazzinare queste informazioni: il tuo Nome Utente e la password, i messaggi letti/visualizzati. Questi cookies sono immagazzinati nel tuo PC/Smartphone. I nostri cookies non sono usati per seguire le tracce dei tuoi movimenti; non servono ad altro che migliorare il tuo uso dei Forum. Se non hai abilitato i cookies nel tuo browser, molte di queste funzioni per migliorare l'uso dei Forum non funzioneranno. Maggiori informazioni
F O R U M    1 0 ' - Le crociere (su piccole barche) degli altri
Vai al sito Diecipiedi

F O R U M    1 0 '

[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ-Informativa cookie | Regolamento Forum ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Classe 10'
 Forum 10'
 Le crociere (su piccole barche) degli altri
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Mario Falci
Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1557 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 00:06:18  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Posto qui articoli trovati in rete dove si leggono le storie e si vedono piccole barche da crociera.
Inizio con Little Cruiser. La traduzione è di Google e quindi pessima, pazienza.

Questo articolo è apparso nel numero del 15 giugno 1993 di MESSING ABOUT BOATS (riedito 10/2000)
CROCIERA IN PICCOLO INCROCIATORE

Di David & Mindy Bolduc





LITTLE CRUISER è il nostro 15 piedi alette truccate progettato e costruito dal nostro amico, Matt Layden. È larga 4-1/2 piedi e disegna solo 9 pollici con la tavola centrale verso l'alto. Non c'è cabina di pilotaggio in quanto questo occuperebbe spazio prezioso su una piccola barca. Invece, si rimane sotto dallo spray e il vento, sterzando e la gestione di tutte le linee dall'interno. È zavorrata d'acqua e i suoi serbatoi possono essere riempiti automaticamente ogni volta che piove. Ciò avviene con le rotaie delle distese, che incanalano l'acqua in fori nel ponte che conducono ai serbatoi sottostanti. La nostra piccola barca ha anche una cucina e un sacco di stivaggio sotto le tavole del pavimento per tutto ciò che è necessario per andare in crociera. Fortemente costruito in compensato di qualità esterna, Little Cruiser può resistere ai rigori della crociera, e ha dimostrato di essere la barca perfetta per noi.
Nel gennaio del 1993 "Little Cruiser" è stato rimorchiato dalla nostra casa nella Carolina del Nord a Cedar Key, Florida, dove ci siamo uniti con il collega marinaio e amico, Matt Layden. Matt aveva appena completato una crociera di un anno nel suo Balboa 20 modificato, che ha attirato solo 10 pollici. Durante le due settimane successive ci siamo divertiti a navigare insieme nelle acque poco profonde della costa occidentale della Florida, e le messa a terra giornaliere erano un evento comune. Tuttavia, ogni volta che siamo rimasti bloccati una semplice spinta era tutto ciò che era necessario per farci muovere di nuovo. Una delle cose che ha colpito Mindy e io più di questa zona è stata l'abbondante vita degli uccelli. Abbiamo dovuto prendere in prestito la guida per uccelli di Matt per tenere il passo con tutte le nuove specie che abbiamo visto ogni giorno. Di tutti gli uccelli visti, abbiamo pensato che il più insolito era l'Anghinga, un cugino vicino al cormorano. Questo uccello ha un collo allungato simile a un serpente, e cattura i pesci lanciandoli sul suo lungo becco affilato. A volte li vedevamo sulle rive del fiume con pesci infilzati come sishkabobs.
Le nostre esplorazioni quotidiane ci portavano su insenature e fiumi. Un giorno abbiamo deciso di navigare 15 miglia lungo il fiume Swannee per visitare Manatee Springs. Ci era stato detto dalla gente del posto che nel periodo invernale i lamantini pendevano là fuori nelle acque calde. Dal momento che non avevamo mai visto un lamantino prima, abbiamo pensato che questa sarebbe stata una buona opportunità per vedere alcuni di loro. Tuttavia, quando abbiamo raggiunto le piscine non c'erano lamantini da trovare, così ci siamo diretti di nuovo lungo il fiume per colpire i nostri archi ancora una volta in alcune insenature. Dopo aver trascorso la notte in un torrente particolarmente stretto, ci siamo svegliati la mattina successiva per lo schizzo di un grande alligatore che aveva dormito nelle vicinanze. Abbiamo deciso allora e là che non ci sarebbe nuoto per noi. Troppo presto, però, era il momento di andare avanti, così abbiamo detto il nostro addio a Matt, e abbiamo rouallato "Piccolo Incrociatore" a Everglade City per esplorare il Parco Nazionale delle 10.000 Isole.
Questo grande parco, che era stato recentemente riaperto dopo la disastrosa visita dell'uragano Andrew, si è rivelato un altro terreno di crociera ideale per il nostro incrociatore a sfondatura. Abbiamo subito scoperto che le 10.000 isole avrebbero dovuto essere chiamate le 10.000 Mangrovie. Abbiamo esplorato molti di questi tortuosi passaggi d'acqua poco profonda che hanno portato indietro nelle Everglades, e ci siamo persi troppe volte da ricordare. Credeteci quando vi diciamo che è difficile dire un torrente di mangrovie da un altro dal momento che tutti sembrano uguali a meno che non sei una guida esperta. Anche se non abbiamo visto più alligatori nel parco, abbiamo mantenuto il nostro rituale di non andare in acqua fino a quando siamo arrivati alle Bahamas. Spesso, mentre eravamo ancorati nelle mangrovie, siamo stati lasciati alti e asciutti nel fango quando la marea è caduta, e siamo rimasti stupiti da quante creature sono emerse da quella melma fangosa. C'erano un sacco di pizzicamenti granchi, eserciti di gamberi saltatori e legioni di vongole squirting. Naturalmente la vita degli uccelli è stata impressionante come in Cedar Key, e abbiamo aggiunto il Grande Pelican bianco alla nostra lista di nuovi uccelli visti. Anche se le Everglades si erano dimostrate piuttosto interessanti, ora eravamo ansiosi di andare alle Bahamas. Tuttavia, prima di partire siamo andati a visitare una piccola barca che Matt ci aveva detto che era sdraiato su un molo a Everglade City. Soprannominata "Bathtub", questa barca a vela di 8 piedi aveva attraversato l'Atlantico tempestoso nel 1962. La barca era molto piccola e nuda, e ha fatto sembrare "Little Cruiser" uno yacht di lusso in confronto. Se siete disposti a soffrire si può attraversare l'oceano in quasi tutto. La parte più impegnativa del viaggio, l'attraversamento della Corrente del Golfo, era vicino a venire, e siamo andati a Miami per stare con alcuni amici e prepararsi per il nostro viaggio. Avevamo letto così tante storie dell'orrore su questo traditore di oceano che eravamo un po ' intimiditi considerando le dimensioni della nostra barca; quindi, per aumentare il nostro morale abbiamo visitato il collega marinaio Hugo Vihlen, noto per la sua traversata dell'Atlantico in una barca a vela di sei piedi chiamata "April Fool" nel 1968. Vivendo nella vicina Homestead, Hugo ci ha invitato a casa sua dopo aver parlato con lui brevemente al telefono per la prima volta. Quando siamo arrivati a casa sua abbiamo avuto modo di vedere non solo "April Fool", ma anche la sua ultima creazione, "La festa del papà", una barca a vela di 5 piedi 4 pollici. Questo cruiser davvero piccolo era molto sofisticato,tuttavia, nel design, e ci ha ricordato una capsula spaziale. A bordo c'erano un GPS, un watermaker, una radio VHF e persino una radio SSB/Ham. Siamo rimasti davvero stupiti di quanta roba potrebbe stare a bordo di una piccola barca. Ci ha detto che l'estate seguente avrebbe tentato di attraversare l'Atlantico per un nuovo record mondiale. Quell'estate (1993) riuscì a salpare da NewFoundland, Canada, Inghilterra). Dopo averci parlato delle sue barche, Hugo ci ha incoraggiato con la nostra avventura, e ci ha dato validi consigli sulla traversata.

Il giorno dopo abbiamo lanciato Little Cruiser a Miami, e siamo navigati verso Key Biscayne in preparazione per partire da Capo Florida. Sulla strada verso il nostro punto di partenza, siamo stati superati da un grande catamarano il cui skipper ha gridato per scherzo, "Quando si ottiene una vera barca, ottenere un gatto! Abbiamo abbassato il nostro albero, si chinò sotto il ponte, e salutato addio. Nessuna ora di attesa per noi! Ci sono vantaggi nell'essere piccoli!

Il giorno dopo, abbiamo lasciato Key Biscayne in arie leggere, che è stato un bel cambiamento dai forti venti del Nord che avevano soffiato a trentacinque nodi negli ultimi giorni. Non passò molto tempo, tuttavia, prima di essere accolti da grandi onde atlantiche che erano state scacciate dalla tempesta. Anche se non particolarmente ripide, le onde sembravano essere alte come il nostro albero, e siamo stati inghiottiti nelle depressioni e completamente coperti dal vento. Pertanto, abbiamo foglio le nostre vele in stretto, e abbiamo navigato a motore le prossime 14 ore per raggiungere le Bahamas. Non siamo riusciti a trovare una posizione accurata. Inoltre, c'erano poche luci sulla terraferma come gran parte dell'isola era stata danneggiata dal peso completo dell'uragano Andrew. Non volendo rischiare di colpire le barriere coralline, abbiamo ancorato vicino alla riva e rotolato a disagio fino alla luce del giorno.

Nulla può prepararne uno per le Bahamas dopo la desolazione dell'oceano aperto. Dall'acqua magenta scura della Corrente del Golfo, sarete accolti in paradiso dalle acque turchesi cristalline e dalle belle spiagge di sabbia bianca delle Bahamas. Lo sdoganamento non era un problema dato che c'era un doganiere a Cat Cay. Ha anche dimostrato di essere un po 'comico dal momento che l'ufficiale corpule che è venuto a cancellarci aveva paura di ispezionare una piccola barca. Abbiamo insistito sul fatto che venisse a bordo, ma ha rifiutato, temendo che il suo ampio peso potesse rovesciarsi sul nostro mestiere diminuative. Così, in pochissimo tempo, abbiamo ricevuto i nostri documenti di sdoganamento, e ci siamo diretti verso Bimini, la nostra prima grande città alle Bahamas.
ll resto del nostro viaggio si è rivelato un'avventura felice dopo l'altra. Abbiamo fatto amicizia ovunque andassimo, e il tempo e i venti determinavano il nostro percorso. L'unico problema che abbiamo scoperto è stato con l'attracco dato che spesso eravamo troppo piccoli per legare fino ai piloni ruvidi alti presso i porti turistici. Invece ci sarebbe zattera fino a un grande yacht che era già lì; e per questo, siamo stati spesso riferiti a per scherzo come gommone di quello yacht. A peggiorare le cose, di notte il nostro sonno era talvolta disturbato come estranei si fermavano al molo e discutere ad alta voce con l'altro sul fatto che Little Cruiser era stato navigato dagli Stati Uniti o era stato semplicemente towed da un altro yacht. A volte, sorprendevamo questi aspiranti ammiratori facendo saltare la testa fuori dal portello e raccontando loro della nostra avventura.
Alcuni dei nostri terreni di crociera preferiti alle Bahamas erano le aree poco profonde meno viaggiato. Abbiamo esplorato le insenature di mangrovie sul lato ovest di Bimini noto come Bonefish Hole, dove abbiamo visto giganti razze di pungiglione e lo squalo occasionale. Un altro dei nostri hotspot preferiti era nelle Isole Berry dove abbiamo trovato le più belle spiagge deserte per pic-nic. Molti nuovi amici sono stati fatti durante la crociera in questa zona, e uno dei nostri preferiti era la famiglia McGregor. Stavano viaggiando su un fantastico proa di 37 piedi chiamato "Cimba", costruito da Lew McGregor e dal suo amico designer, Russell Brown. Anche se spartano in confronto al tipico quaranta piedi, questo mestiere ponesiano era stravagante accanto al nostro. Nel corso dei prossimi tre o quattro giorni abbiamo trascorso molto tempo insieme a nuotare, pescare e condividere i pasti. Combinando il nostro cibo fatto per più varietà e diverse ricette interessanti. Durante il nostro viaggio, abbiamo scoperto che avevamo molto in comune con la maggior parte degli incrociatori che avevano rinunciato alla vita frenetica a terra per godersi la vita un giorno alla volta. E 'stato questo tipo di cameratismo e le avventure inaspettate che ha reso il nostro viaggio particolarmente vale la pena e indimenticabile.

Anche se la maggior parte della crociera è stata molto divertente, uno dei tempi più spaventosi che abbiamo avuto era su un passaggio di 75 miglia nautiche tra Chub Key nelle isole Berry e Bimini. Le previsioni meteo accurate sono più difficili da trovare alle Bahamas, e abbiamo commesso un errore nell'interpretare il tempo per la traversata di quel giorno. Abbiamo iniziato in 15-20 nodi di vento che nelle prossime ore sono cresciuti ad almeno 40 nodi. A quanto pare un fronte freddo passava sopra la zona. Nel buio, la barca ha fatto scafo accelerare il vento (5 nodi), e questo è stato con la nostra ultima barriera corallina legato! C'erano rottura del mare e la barca faceva surf regolarmente. A peggiorare la situazione, lo skipper si ammalò così tanto che non poté guidare, così il suo compagno (e la moglie coraggiosa) dovette prendere il sopravvento. Fortunatamente "Little Cruiser" ha gestito bene le condizioni, e non passò molto tempo prima che fossimo immersi in Bone Fish Hole ancora una volta in un piede di acqua tranquilla. Il viaggio aveva preso 17 lunghe ore.

In retrospettiva, la crociera nel nostro micro cruiser ci ha permesso di vedere molti luoghi che le barche più grandi non riuscivano nemmeno a raggiungere, ed essendo un po 'diverso ha aperto così tante porte. Due mesi di crociera ci hanno insegnato ad attenderci ogni nuovo giorno, e gli eventi nuovi e non programmati hanno aggiunto l'eccitazione e l'adempimento del viaggio. Tutto sommato, abbiamo scoperto che la cosa più importante della crociera era divertirsi a farlo

Mario Falci
Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1557 Messaggi

Inserito il - 31/12/2019 : 00:10:13  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Immagine:

89,54 KB

Immagine:

11,54 KB


Immagine:

13,13 KB


Immagine:

10,59 KB



Immagine:

9,77 KB

Immagine:

11,02 KB

Immagine:

11,58 KB

Immagine:

10,82 KB

Immagine:

11,86 KB

Immagine:

9,11 KB

Immagine:

11,42 KB
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1557 Messaggi

Inserito il - 01/01/2020 : 14:56:22  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Interessante sito della costruzione di un "Paradox":

https://www.freewebs.com/paradoxbuild/apps/blog/
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1557 Messaggi

Inserito il - 01/01/2020 : 15:19:12  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Qui un altro temerario con una barca più piccola di 10'.

https://www.youtube.com/watch?v=PE564oYl4Ds
Torna all'inizio della Pagina

umbeuno
2018 Winner


Prov.: Milano
Città: Boffalora Ticino


156 Messaggi

Inserito il - 02/01/2020 : 15:31:21  Mostra Profilo Invia a umbeuno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo signore ha fatto la Liguria a tappe con un piccolo sharpie aperto di 14',
ora sta programmando allo stesso modo la Toscana.

http://polisportivafranconi.blogspot.com/2016/11/crociera-costiera-con-derive-la.html
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1557 Messaggi

Inserito il - 03/01/2020 : 15:50:00  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
umbeuno ha scritto:

Questo signore ha fatto la Liguria a tappe con un piccolo sharpie aperto di 14',
ora sta programmando allo stesso modo la Toscana.

http://polisportivafranconi.blogspot.com/2016/11/crociera-costiera-con-derive-la.html



Grazie, adesso leggo!
Torna all'inizio della Pagina

umbeuno
2018 Winner


Prov.: Milano
Città: Boffalora Ticino


156 Messaggi

Inserito il - 13/01/2020 : 16:32:00  Mostra Profilo Invia a umbeuno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sempre lo stesso tipo alle Hyers, Francia ma non troppo lontano,molto simile al Velaraid di Venezia e guardacaso partecipa anche Giorgio Pavan.

https://www.youtube.com/watch?v=6E4qf_uWjyc#action=share
Torna all'inizio della Pagina

capelizzari
Segretario classe 10'


Prov.: Milano
Città: burago


912 Messaggi

Inserito il - 14/01/2020 : 16:12:13  Mostra Profilo Invia a capelizzari un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bella anche questa. Vediamo se ci sarà una edizione 2020.

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

Luigi
Utente Senior

Prov.: Milano
Città: Bussero


447 Messaggi

Inserito il - 14/01/2020 : 17:04:25  Mostra Profilo Invia a Luigi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Umberto, bel video, ho riconosciuto Giogio P., del circolo Casanova, fila bene quella barchetta.
Ecco, una cosa così, su taglia adeguata a due persone, mi sembra un bel gioco per passare il tempo...
Forse che siamo una classe troppo corta per la nostra età ?
Torna all'inizio della Pagina

FABIOS
Utente Senior


Città: LUGANO


335 Messaggi

Inserito il - 14/01/2020 : 18:21:43  Mostra Profilo Invia a FABIOS un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
notare lo spirito non esattamente competitivo ma l'importante che se magna!
un po il ritorno della classe 10, alle origini
Torna all'inizio della Pagina

umbeuno
2018 Winner


Prov.: Milano
Città: Boffalora Ticino


156 Messaggi

Inserito il - 15/01/2020 : 15:00:41  Mostra Profilo Invia a umbeuno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Umberto, bel video, ho riconosciuto Giogio P., del circolo Casanova, fila bene quella barchetta.
Ecco, una cosa così, su taglia adeguata a due persone, mi sembra un bel gioco per passare il tempo...
Forse che siamo una classe troppo corta per la nostra età ?

E' quello che notavo anch'io,pur essendo barche aperte dai 14 piedi ai 16 piedi portano agevolmente 2 persone e bagagli e in caso si può dormire a bordo con un tendalino
Torna all'inizio della Pagina

Adrian Palumbo
Utente Normale


Prov.: Milano
Città: Locate Triulzi


17 Messaggi

Inserito il - 18/01/2020 : 10:34:29  Mostra Profilo Invia a Adrian Palumbo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo signore Franconi ha fato anche il giro del lago di Como, molto interessante.
Y suoi video sono ben fati e ben raccontati, ha anche un bel blog.
Possiamo prendere spunto, ansi perché non lo contattiamo e facciamo qualcosa insieme?

Adrian
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
F O R U M    1 0 ' © 2000-06 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina e'stata generata in 0,2 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000