Questo Forum usa i cookies tecnici solamente per immagazzinare queste informazioni: il tuo Nome Utente e la password, i messaggi letti/visualizzati. Questi cookies sono immagazzinati nel tuo PC/Smartphone. I nostri cookies non sono usati per seguire le tracce dei tuoi movimenti; non servono ad altro che migliorare il tuo uso dei Forum. Se non hai abilitato i cookies nel tuo browser, molte di queste funzioni per migliorare l'uso dei Forum non funzioneranno. Maggiori informazioni
F O R U M    1 0 ' - La costruzione di Mister Bean è cominciata!
Vai al sito Diecipiedi

F O R U M    1 0 '

[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ-Informativa cookie | Regolamento Forum ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Classe 10'
 Forum 10'
 La costruzione di Mister Bean è cominciata!
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione
Pagina: di 5

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 11/03/2012 : 00:21:25  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Carissimi, mi fa piacere condividere con voi l'esperienza di questa costruzione. E' la mia quinta barca progettata e costruita. Necessariamente è la sintesi di quel poco che ho imparato. Avendo documentato a fondo sia l'idea iniziale di questo trimarano, gli schizzi dell'ala alare, il progetto esecutivo, mi sembra adesso normale procedere inserendo le foto della costruzione. Fatemi sapere cosa ne pensate e come fareste voi.


Immagine:

44 KB

La colla poliuretanica che sto utilizzando.

Immagine:

28,43 KB

I pannelli vengono incollati di testa e tenuti fermi con scotch da imballaggio, che serve anche per non fare incollare tra loro i pannelli.

Immagine:

43,94 KB

I pannelli incollati. Strisce da tre lastre.

Immagine:

43,42 KB

La colla asciutta come appare quando viene tolto lo scotch

Immagine:

34,52 KB

La colla in eccesso eliminata tramite levigatura con carta vetrata del 60

Immagine:

26,7 KB

Immagine:

24,11 KB

Immagine:

48,57 KB

La confezione con il tessuto di carbonio 180gr/mq con trama e ordito molto largo 90°/90°.

Immagine:

34,41 KB

Il tessuto viene srotolato sul pavimento che è stato pulito e spolverato.

Immagine:

29,09 KB

La sagoma della fiancata dell'ama, stampata su carta in scala 1/1, viene ritagliata con la forbice un po' abbondante e poggiata sul carbonio e tenuta ferma con due pezzettini di nastro carta. Bisogna fare molta attenzione perchè basta poco per rovinare la trama del carbonio.

Immagine:

37,42 KB

La sagoma viene usata per incollare il nastro carta e disegnare la sagoma dei vari pezzi

Immagine:

37,2 KB

Immagine:

52,6 KB

La fiancata dell'ama.

Immagine:

73,29 KB

Mario Falci che ritaglia il tessuto con la forbice stando attento a stare al centro del nastro carta. Questo è l'unico sistema per non disfare un tessuto (anche di vetro)

Immagine:

27,23 KB

Le sagome in tessuto di carbonio arrotolate e catalogate pronte per essere laminate con resina sull'Herex

Immagine:

45,39 KB

Gli sfridi da conservare: serviranno certamente per irrobustire le parti più sollecitate.

Sino a qui 10 ore di lavoro

Modificato da - Mario Falci in Data 13/03/2012 22:04:10

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 16/03/2012 : 01:09:23  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Un passo avanti. Ho fatto un provino per vedere se si può costruire uno scafo senza toccare la carta vetrata o almeno limitandone molto l'uso. Ho laminato utilizzando una superficie liscia (Mylar) ed il risultato è ottimo. Ho ottenuto un sandwich con la superficie interna pronta per la cordonatura e la nastratura e l'esterna liscia a specchio. Ho tenuto insieme due pareti con la cucitura per mezzo di fascette in plastica e due con sempice scotch da imballagio Il primo è rimasto fermo e pressato ma ho dei forellini da stuccare, il secondo non so se manterrà la posizione delle fiancate rispetto chiglia e coperta. Comunque sono soddisfatto del risultato. Devo ancora capire se vale la pena nastrare gli spigoli all'esterno con tutto quello che ne consegue in ordine di tempo e lavoro, pur essendo consapevole della validità strutturale di questa soluzione.

Immagine:

32,4 KB

Immagine:

40,18 KB

Immagine:

43,6 KB

Immagine:

68,55 KB

Immagine:

50,97 KB

Immagine:

49,05 KB

Immagine:

35,21 KB

Immagine:

40,24 KB

Immagine:

37,37 KB

Immagine:

40,46 KB
Torna all'inizio della Pagina

capelizzari
2017 Winner


Prov.: Milano
Città: burago


863 Messaggi

Inserito il - 16/03/2012 : 11:12:17  Mostra Profilo Invia a capelizzari un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Complimenti Mario, che spettacolo!
Una sola cosa: per le sagome, perche usi la carta? Con una variaziona di umidita atmosferica anche piccola, su 3 mt ti trovi qualche cm di variazione di lunghezza. Visto che hai del mylar potresti usare quello.
Ciao

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 16/03/2012 : 12:42:28  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
capelizzari ha scritto:

Complimenti Mario, che spettacolo!
Una sola cosa: per le sagome, perche usi la carta? Con una variaziona di umidita atmosferica anche piccola, su 3 mt ti trovi qualche cm di variazione di lunghezza. Visto che hai del mylar potresti usare quello.
Ciao


É un mylar molto spesso. Comunque basta controllare la lunghezza. Inoltre posso sempre arrivare ai 10" allungando la zona dell'estrema prua.
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 19/03/2012 : 20:14:55  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Seconda Puntata ( altre 10 ore )

Ieri ho preparato le sagome in Herex che dovranno essere laminate. La preparazione è più lunga della laminazione vera e propria. Tutto deve essere pronto per essere usato al momento giusto.
Ho incollato le sagome di carta stampate in scala 1/1 con il plotter e ritagliate ad 1 cm circa dal bordo con una colla riposizionabile (sprymount). Quindi ho tagliato le sagome a mano libera.

Immagine:

26,13 KBcon il cutter.

Immagine:

33,47 KB

Dopo ho inserito degli inserti in ayous presi da Leroy Merlin dello stesso spessore dell'herex. La zona che si vede sarà poi forata per inserire le cimette che serviranno a reggere il trampolino.

Immagine:

40,66 KB


Ho quindi incollato dell'ayous da 1 cm di spessore che ho anche quartabuonato per creare una prua robusta da modellare con la raspa.



Immagine:

38,83 KB


Immagine:

39,33 KB

Immagine:

32,69 KB

Finito questo lavoro ho pulito per benino il piano di formica che servirà da superficie di contatto della faccia esterna del sandwich e che darà la finitura già finita delle pareti esterne degli scafi. Per facilitare la separazione, a catalizzazione avvenuta, si stende preventivamente della cera da stampi. Si definisce l'area di laminazione con il nastro carta.


Immagine:

43,8 KB



Immagine:

31,87 KB



Immagine:

39,84 KB

Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 19/03/2012 : 21:02:45  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La laminazione ha visto la seguente sequenza:

1) resina su superficie liscia
2) tessuto carbonio
3) resina su herex e posa del foam su carbonio
4) due mani di resina su altra faccia di herex (perchè beve moltissimo)
5) tessuto di carbonio
6) resina
7) peelply
8) carta scottex (dimenticata)
9) pellicola trasparente
10)piani orizzontali( io metto delle lastre di vetro da 8mm)
11)pesi vari

Quindi ho sovrapposto il foam da edilizia per fare una sorta d forno
ed una stufetta che soffia aria calda (40 gradi costanti)


Immagine:

31,28 KB

Immagine:

40,77 KB

Modificato da - Mario Falci in data 19/03/2012 21:03:52
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 23/03/2012 : 14:17:18  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dopo una notte con il calore residuo della stufetta (spenta a mezzanotte per sicurezza) ho tolto le scatole in polistirene di coibentazione ed ho iniziato a togliere i pesi. Quindi ho tolto le lastre di vetro per la distribuzione del peso.

Immagine:

52,07 KB

Ho tolto la pellicola da cucina ed infine il peelply

Immagine:

34,45 KB

Quindi, con una spatola larga si fa leva e si distacca facilmente la sagoma dal tavolo con la formica.


Immagine:

57,01 KB



Immagine:

37,56 KB

Come vedete la finitura esterna è perfetta, già liscia. A questo punto basterà opacizzarla con la spugnetta in metallo o ola spugna della 3M per accogliere la vernice trasparente poliuretanica anti UV.
(fatte altre 10 ore)
Ciao
Alla prossima
Torna all'inizio della Pagina

luca10ft
Utente Senior


Città: riccione


764 Messaggi

Inserito il - 23/03/2012 : 19:20:48  Mostra Profilo Invia a luca10ft un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Scusa Mario, ma flette così tanto o è solo un’illusione ottica?



Immagine:

55,66 KB

Visto che attribuisci molta rilevanza all’aspetto peso, hai preso in esame la possibilità di laminare (perlomeno la parte esterna a vista) con una resina già dotata di filtro anti UV (anti ingiallimento). Le usano molto quelli che realizzano canoe e kayak in legno?
Le ho provate anch’io e funzionano

Alla fine il costo equivale a quella normale + il prezzo della vernice trasparente, ma risparmi qualche Kg di peso




Modificato da - luca10ft in data 23/03/2012 19:21:32
Torna all'inizio della Pagina

marco casavecchia
deleted



476 Messaggi

Inserito il - 23/03/2012 : 19:38:58  Mostra Profilo Invia a marco casavecchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Flette , è normale.
Il laminato è spesso poco più di 5 mm.
Poi c'è un solo strato di carbonio per faccia, se ho capito bene.
C'è dunque molta resina come in tutti i laminati in un solo strato.
Intendo in rapporto al peso del tessuto.
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 23/03/2012 : 21:19:06  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


marco casavecchia ha scritto:

Flette , è normale.
Il laminato è spesso poco più di 5 mm.
Poi c'è un solo strato di carbonio per faccia, se ho capito bene.
C'è dunque molta resina come in tutti i laminati in un solo strato.
Intendo in rapporto al peso del tessuto.


Ha giá risposto Marco.
Per quanto riguarda la vernice trasparente, devi considerare il fatto che qualche piccola imperfezione c'è sempre , qualche stuccatura é prevista ( polvere di carbonio ) e che vanno fatte le nastrature ecc. Insomma, ho diminuito il lavoro di un buon 60% circa e questo mi basta. Stuccare e levigare é la cosa più noiosa e meno salubre in assoluto.
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 23/03/2012 : 22:00:47  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Continuiamo......spero che vi interessi!!

Ho cominciato a pensare che potrei evitare la nastratura all'esterno dello spigolo. So che Marco non sarà d'accordo ma nel provino che ho fatto ho notato una resistenza strutturale pazzesca. Ho voluto fare una prova distruttiva del campione: ho picchiato con forza il campione sullo spigolo in ferro del tavolo...il provino è rimasto intatto e nel tavolo si è sbeccata la vernice. Domani picchierò sullo spigolo con un martello, dal risultato osservato dipenderà la mia decisione. nelle foto che vedrete si nota il taglio a filo dell'herex della pelle interna mentre il taglio di quella esterna sarà fatto ad una distanza di 5mm.

Immagine:

33,5 KB


Immagine:

32,84 KB


Immagine:

69,17 KB


Immagine:

43,14 KB

Per fare una taglio preciso ho rimesso la sagoma in carta all'interno. Ho tagliato con un cutter mettendo sotto una lastra in alluminio ed eviatre di tagliare anche la pelle esterna. L'eccesso e le imperfezioni le ho eliminate con un microtrapano della Dremel. Pur coperto con maschera ed occhiali , la prima volta ho sentito prurito sulla pelle ai polsi e sul collo. Tipico della fibra di vetro o carbonio resinate quando viene carteggiata.
Dopo di che ho preso le mie precauzioni con una tuta che mi protegge anche i capelli e sigillando la tuta ai guanti con scotch carta, ed adesso non passa nulla.


Immagine:

37,83 KB

Tagliato per benino la sagoma del fianco e la coperta dell'ama si fanno le prove di assemblaggio


Immagine:

31,92 KB

Immagine:

47,1 KB
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 25/03/2012 : 00:50:29  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Prova distruttiva del campione in carbonio ed Herex.
Do ragione a Marco, E' assolutamente necessario nastrare.
Ho preso a martellate il campione e le zone che hanno cedutosono proprio quelle dove non c'è continuità della fibra.

Immagine:

35,5 KB

Immagine:

35,79 KB

Immagine:

33,8 KB
Torna all'inizio della Pagina

capelizzari
2017 Winner


Prov.: Milano
Città: burago


863 Messaggi

Inserito il - 25/03/2012 : 20:28:58  Mostra Profilo Invia a capelizzari un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Mario,
bello tutto, mi fai venire voglia di utilizzare la stessa tecnologia...ma non so cosa costruire, per il momento!
Una curiosità: mi sai dire quanta resina devi mettere per la laminazione? Alla fine, quanto pesa al mq con la doppia laminazione?

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 00:00:59  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
capelizzari ha scritto:

Ciao Mario,
bello tutto, mi fai venire voglia di utilizzare la stessa tecnologia...ma non so cosa costruire, per il momento!
Una curiosità: mi sai dire quanta resina devi mettere per la laminazione? Alla fine, quanto pesa al mq con la doppia laminazione?


Grazie sempre gentile.
Ne approfitto per fare quattro conti. Allora ho pesato la sagoma di un fianco dell'ama; questa è di 0.83mq e pesa 1300grammi. Facendo i calcoli mi viene un peso specifico del sandwich di 1079grammi/mq di cui 360grammi di carbonio (su entrambe le facce), 35grammi herex, 684grammi di resina.
Quindi si finisce con il mettere 342 grammi di resina al metroquadro su 180 grammi/mq di carbonio, un rapporto di 2/1 tra resina e carbonio.
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

marco casavecchia
deleted



476 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 07:32:00  Mostra Profilo Invia a marco casavecchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mario,
qualcosa non quadra.
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 13:44:15  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
marco casavecchia ha scritto:

Mario,
qualcosa non quadra.


Cosa non ti quadra? La resina ?
Torna all'inizio della Pagina

luca10ft
Utente Senior


Città: riccione


764 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 14:25:34  Mostra Profilo Invia a luca10ft un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mario
Non tornano le proporzioni.

Se la sagoma è 0,83 mq e pesa 1300 gr, un mq. non può pesare 1079 gr ma ne peserà 1566.

Se l’herex ha una densità di 75 Kg al mc, un mq di lastra da 5 mm peserà 375 gr mentre 0,83 mq peseranno 311 gr.

Se hai laminato con uno strato di tessuto da 180 gr/mq per lato, allora le proporzioni dovrebbero essere:

A. su 0,83 mq
- herex gr 311
- tessuto gr. 299
- resina gr. 690
Tot. gr. 1300

B. su 1 mq
- herex gr. 375
- tessuto gr. 360
- resina gr. 831
Tot. 1566 gr

Con un rapporto resina/tessuto di 2,3:1

A me sembra strano che per resinare 100 gr di tessuto di carbonio ci vogliano 230 gr di resina (per il tessuto in fibra di vetro il rapporto è circa 100 gr di tessuto contro 115 gr di resina).
Però non ho mai usato il carbonio, quindi lo dico solo a lume di naso


Modificato da - luca10ft in data 26/03/2012 16:09:01
Torna all'inizio della Pagina

Mario Falci
Segretario 10' Moderatore


Prov.: Milano
Città: Milano


1529 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 18:41:40  Mostra Profilo Invia a Mario Falci un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
luca10ft ha scritto:

Mario
Non tornano le proporzioni.

Se la sagoma è 0,83 mq e pesa 1300 gr, un mq. non può pesare 1079 gr ma ne peserà 1566.

Se l’herex ha una densità di 75 Kg al mc, un mq di lastra da 5 mm peserà 375 gr mentre 0,83 mq peseranno 311 gr.

Se hai laminato con uno strato di tessuto da 180 gr/mq per lato, allora le proporzioni dovrebbero essere:

A. su 0,83 mq
- herex gr 311
- tessuto gr. 299
- resina gr. 690
Tot. gr. 1300

B. su 1 mq
- herex gr. 375
- tessuto gr. 360
- resina gr. 831
Tot. 1566 gr

Con un rapporto resina/tessuto di 2,3:1

A me sembra strano che per resinare 100 gr di tessuto di carbonio ci vogliano 230 gr di resina (per il tessuto in fibra di vetro il rapporto è circa 100 gr di tessuto contro 115 gr di resina).
Però non ho mai usato il carbonio, quindi lo dico solo a lume di naso




Grazie Marco, faccio ammenda! Quando sbaglio sono bravissimo!
Peró la resina è quella . L'herex beve come una spugna, quando passi il rullino imbevuto di resina dopo in po' non vedi più niente e sembra secco. Bisogna allora passare una seconda mano, anche perché se non lo fai rischi di trovarti con una faccia del carbonio priva o quasi di resina. Ho preferito abbondare con la resina piuttosto che trovarmi con carbonio delaminato .
Torna all'inizio della Pagina

marco casavecchia
deleted



476 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 19:52:25  Mostra Profilo Invia a marco casavecchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mario,
gli architetti sono bravissimi a sbagliare!
Posso dirlo dall'alto della mia esperienza, visto che lo sono anche io.
Anzi, io anche peggio!
Certo mi sembra che ci sei andato un pò sul pesante con la resina.
Comunque ho l'impressione che questi espansi siano ormai fatti per l'infusione o per il vuoto e quindi abbiano un sacco di vie d'aria all'interno, che si manifestano soprattutto in spessori cos1 bassi.

Torna all'inizio della Pagina

capelizzari
2017 Winner


Prov.: Milano
Città: burago


863 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 20:43:39  Mostra Profilo Invia a capelizzari un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
A questo punto una considerazione da falegname: il compensato da 4mm pesa circa lo stesso. Certo è molto meno robusto e rigido, ma credo lo sia comunque a sufficienza per i nostri scopi. Allora vale la pena?
Mi raccomando, non è una domanda polemica, bensì una aperta, per capire meglio

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

marco casavecchia
deleted



476 Messaggi

Inserito il - 26/03/2012 : 21:07:43  Mostra Profilo Invia a marco casavecchia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Carlo,
a chi lo dici!
Ormai io faccio tutto in legno, sto addirittura sviluppando un progetto per un preservativo.
L'intrinseca rigidezza dovrebbe essere di giovamento.

Scherzi a parte (e per quello che mi sembra di aver capito), un modo per ridurre l'assorbimento di resina da parte dell'espanso è di fare il "priming" in due tempi.
Passare una mano molto leggera di resina sull'espanso, aspettare che sia indurita (ma non troppo) e passare la seconda mano su cui si posa il tessuto.
Lo scopo è quello di usare la prima mano come uno scudo per l'assorbimento della seconda.
Al contrario dare mani successive bagnato su bagnato provoca un effetto stoppino per cui la prima favorisce la penetrazione della seconda.
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 5 Discussione  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
F O R U M    1 0 ' © 2000-06 Snitz Communications Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina e'stata generata in 0,27 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000